Medicina dello Sport

La medicina dello sport è una medicina di tipo preventivo che si occupa dello sport e delle sue patologie.
Ha il compito principale di valutare la condizione fisica di un soggetto per fornirgli, se è un giovane che inizia lo sport, le indicazioni più corrette per la pratica dello stesso e tutti quei consigli inerenti l’alimentazione e i mezzi di prevenzione e cura delle patologie ad insorgenza giovanile (eccesso ponderale, scoliosi, piede piatto o cavo ecc.), o se viceversa è un adulto che non ha mai fatto sport o lo riprende dopo anni di inattività, per dargli le indicazioni relative al tipo di attività a cui può sottoporsi senza rischi.
Aiuta a prevenire o a curare adeguatamente malattie derivate da una pratica sportiva compiuta in modo scorretto.
Vigila sulle possibilità di frode nel mondo dello sport, come il doping.Si occupa di educazione alla salute rivolta a studenti, genitori, operatori tecnici finalizzata a far conoscere i benefici dell’attività fisica correttamente praticata, sia nei confronti dell’individuo sano sia in quelli di chi ha molte importanti patologie curabili con il movimento programmato.

L’Italia è l’unico stato nel mondo ad essersi dotato di una legge severissima sull’idoneità all’attività sportiva agonistica (D.M. 18.02.1982) e a quella non agonistica (D.M. 03.03.1983), che prevede una certificazione medico-legale susseguente a controlli clinici e strumentali obbligatori, con cadenza annuale, atti a scoprire eventuali patologie che potrebbero aumentare il rischio di morte improvvisa o provocare danni fisici importanti nell’atleta agonista.

Promotore della legge, il compianto professor Leonardo Vecchiet, fondatore e direttore della prima Scuola di Medicina dello Sport italiana.
Per quanto concerne l’attività di Medicina dello Sport, all’interno dell’Istituto convivono due anime: quella clinica e quella fisiologico-biomeccanica.
La prima rivolta a tutelare la salute e la seconda a migliorare la prestazione (in senso lato, cioè dell’atleta ma anche del patologico), in apparente indipendenza l’una dall’altra.
In realtà non vi può essere prestazione senza salute e non vi può essere salute senza una corretta, fisiologica e biomeccanica, esecuzione del gesto sportivo.
La Medicina dello Sport, specializzazione medica a volte sottostimata, racchiude in se tutte queste competenze e la estrinseca in alcuni momenti fondamentali, come,

ad esempio:

la visita di idoneità
l’ assistenza continua agli atleti
il servizio di traumatologia sportiva
la valutazione clinico-funzionale per una corretta prescrizione e somministrazione dell’esercizio fisico, sia per atleti di alto livello, sia per i normali, sia per i patologici.

VISITE IDONEITA’ SPORTIVA AGONISTICA

– VISITA DA PARTE DEL MEDICO DELLO SPORT

– ANALISI  DELL’URINE

– SPIROMETRIA

– ELETTROCARDIOGRAMMA A RIPOSO E SOTTO SFORZO

                                        VISITA IDONEITA’ SPORTIVA NON AGONISTICA

-VISITA DA PARTE DEL MEDICO DELLO SPORT

-ELETTROCARDIOGRAMMA A RIPOSO

"LA SALUTE E' IL PRIMO DOVERE DELLA VITA"

301 Moved Permanently

301 Moved Permanently


nginx